PersoneDiParola Isola Editrice

Perché un’Isola?

Non trascorre settimana senza che ci arrivi notizia di una casa editrice, italiana o straniera, che riduce ai minimi termini la sua produzione, licenziando il personale, entrando in liquidazione e dichiarando fallimento.

palma-231138

Questo processo espone gli animi di tutti i soggetti coinvolti (editori, dipendenti, scrittori, e gli altri attori della filiera editoriale) ad uno scetticismo, e ad uno sconforto, senza pari.

Contrappunto, che non ama lo sconforto, e ben conosce il valore della Parola ‘crisi’, che è ‘pericolo’ e ‘opportunità’ insieme, ha deciso che proprio qui, in Italia, e proprio ora, sia giunto il momento di reagire.

Esisterà ancora, da adesso ai prossimi dieci anni, la struttura di casa editrice così come è stata concepita finora?

O andranno tutte, una dopo l’altra, silenziosamente a spegnersi, rimanendo così la pubblicazione e diffusione dei libri mero appannaggio di multinazionali che, spesso, con la cultura hanno ben poco da spartire? È da questa domanda che abbiamo costruito il nostro nuovo scenario.

Uno scenario colorato di verde e di blu.

Il 1 aprile 2014 è nato dunque il nostro personale modello di ‘fare libri’, libri che siano davvero letti.

Libri per le Persone, per PersonediParola.